Intervista all’autrice Daniela Langone



Daniela Langone è una giovane autrice che ha partecipato all’ VIII edizione del Concorso di poesia “Viaggi di Versi”, indetto dalla Casa editrice Pagine.  La nostra giuria ha molto apprezzato la sua poesia “Vento”, classificandola alla terza posizione.  Al fine di farla conoscere al nostro pubblico di lettori, le abbiamo realizzato un’intervista, per sapere qualcosa su di lei e sulla sua passione.

 

  • PUO’ RACCONTARCI , PER INIZIARE, QUALCOSA DI LEI (LA SUA  ETA’, DOVE VIVE)?
    Sono nata e vivo a Potenza e ho 35 anni.
  • PUO’ DESCRIVERCI BREVEMENTE GLI STUDI O, PIU’ IN GENERALE, IL PERCORSO CHE HA INTRAPRESO E/O STA AFFRONTANDO ADESSO IN RELAZIONE ALL’ ARTE DELLA POESIA?
    Ho conseguito una maturità artistica e l’ interesse per la poesia è nato tra i banchi, studiando i grandi autori italiani e stranieri, quali  D’Annunzio, Neruda,  Prévert e il  leggere e il conoscere mi hanno spinta a scrivere, quasi come naturale conseguenza.
  • PUO’ RACCONTARCI SE HA GIA’ PUBBLICATO LE SUE POESIE, SE HA PARTECIPATO AD ALTRI CONCORSI E SE HA RICEVUTO RICONOSCIMENTI?
    Ho pubblicato qualche poesia su un forum di discussione femminile, in forma anonima in quanto non era importante farmi conoscere, ma semplicemente avere qualcosa da dire agli altri. Sono fermamente convinta ,che in un’epoca che vive di immagini e di selfie come la nostra, le parole hanno ancora una loro forza e non dobbiamo dimenticarcene.  
  • COSA PROVA NEL MOMENTO CREATIVO CHE CULMINA POI IN UN SUO LAVORO POETICO?
    Quando scrivo una poesia,  io trascrivo le mie vicissitudini,  passandole attraverso un filtro emozionale che mi permette di rielaborare ciò che mi accade, di riflettere e di sfogarmi, affidando le confidenze al  foglio bianco .
  • PUO’ RACCONTARCI LA STORIA DELLA POESIA CHE L’ HA PORTATA A VINCERE IL NOSTRO CONCORSO?
    La poesia che ho scritto è nata da una semplice incomprensione con il coniuge, che mi aveva lasciato in bocca un pò di amaro e  che, calmate le acque , ho sentito il bisogno di fissare sul foglio, come esperienza di vita.
  • COSA SI ASPETTA DAL SUO FUTURO ARTISTICO?
    Vorrei un giorno poter pubblicare un vero e proprio diario in versi, che contenga,  come un album di Polaroid tutte le mie istantanee esistenziali, negative e positive, affinché anche gli altri possano riconoscersi nella mia normalità e trovare le risposte ai loro problemi.

 

Daniela Langone

Please follow and like us:

1 Comment

  1. Trovo che le le Poesie di Daniela rispecchiano anche la sua vita, le sue esperienze. Mi rivedo anch,io su questa via quando scrivo “poesia” nasce sempre da qualche sentimento nato in un istante. Momenti magici! Buona Fortuna Daniela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *