Gionatah Di Maio



POESIA: Come un funambolo

cerco quell’equilibrio istabile,

passo dopo passo,

in un viaggio nella riflessione,

nel tempo dei ricordi, nello spazio dei sogni.

Viaggio irrequieto nella paura, arrogante nel coraggio,

nel circo delle emozioni cerco il vertice,

dove aspettarmi, dove ascoltarmi in silenzio

senza alcuna vertigine, senza alcuna vergogna,

lì dove alzando un dito tocchi l’orizzonte.

Passeggio lentamente tra errori e virtù, senza indugi

esploro la vastità dei miei colori, dei miei pensieri,

passo dopo passo,

oso per essere quell’equilibrio instabile.

#l’equilibrista Inverno ’16-’17

Gionatah Di Maio – 25/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *