Rei Troqe

POESIA:ABBAGLIO DEI SENSI

Tu mi udirai
Assaggiando
un bacio
dal muto sapore

Tu mi sfiorerai
Ammirando
uno sguardo
dal gelido splendore

Tu mi amerai
Aspirando
un’essenza
intrisa d’amore – 18/06/2018

Please follow and like us:

Battistella Sara

POESIA:IL RISVEGLIO

Ti abbracciai per non morire.
Misi a tacere l’insicurezza e chinai il capo sul tuo petto.
Chiusi gli occhi e mi permisi di guardare tutta la bellezza che avevo dentro.
La gioia di quell’attimo arrivò al cuore e il calore di quel tocco sciolse il dolore.
Fui grata alla vita, grata alla mia anima che si fece ritrovare. – 18/06/2018

Please follow and like us:

Boi Simone

POESIA:O vento, porti con te
I canti dei disperati,
Anime dissolte
La cui sostanza
È parola
E si annulla
Tra i loro silenzi
E il tuo sospiro eterno
Che ancora trattiene
Speranza e angoscia
Di vite spezzate
Dal tuo avvenire.

Sei di passaggio
Tra blocchi di uomini
Che sordi rincorrono
Melodie illusorie
Che i soldi rapiscono
Le sensazioni vere
E si straziano tra regole
Riflesse tra specchi della storia
Che ordine nel vivere pretende
Che luce artificiale emana
Mentre dietro cela mostri.

Sei di passaggio
Tra cuori solitari
E carezze offri
Ai visi gentili
Che caldi ti accolgono
E caldi accolgono i tuoi messaggi
Non han paura della tua verit
Non han paura del gelo che lasci
Che il gelo è dentro te
Tra i scivoli d#039;aria freschi
Dove giocano le nostre paure
A far l#039;amore con i desideri.

Chi non ti sente vive di fatti
Cause di cose concrete

Chi riesce ad ascoltarti
Vive tra le tue urla
Vive nel mondo
Vive tra i pianti repressi
Gli amori silenti e mai svelati

E i fatti sono un quadro
Di una cornice eterna
Costellata dall#039;assurdo
Moto del gioco dei pensieri
Figli di specchi dell#039;oblio sensato, sporco d#039;umano.
– 18/06/2018

Please follow and like us:

Romani Monica

POESIA:Avanziamo a fatica
A passo stanco
Ma sempre avanziamo

Senza sapere chi mosse il primo passo
Eternamente nella stessa direzione
Chi esita è perso

Presto dimenticato chi si ferma
Calpestato si dissolve
Assorbito dalla stessa strada

Avanziamo tenendoci la mano
Per molti passi alcuni
Per pochi altri

La fortuna non si sceglie
Si subisce
In questa lunga marcia senza fine

Sempre avanti
Senza coenoscere l#039;arrivo
Sempre avanti
Fino all#039;ultimo. – 18/06/2018

Please follow and like us:

Colletta Davide

POESIA:IL BAMBINO ALLA STAZIONE

La luce del lampione è lacrimosa e prepotente
Afferra e succhia le anime dei passanti inebriati dall’apparir del vero
In mezzo al sordido buio.
Ciò che non comprende invece
È come quell’ombra incollata a terra
Possa sfiaccolargli affianco
E non reagire ai più infimi segnali.

Io non sembro che un’anacoreta
E fingo di non arridere con benevolenza
Al ragazzino che indica fremente il fondo dei binari.
Ognuno è venuto qui
Portato da una nostalgia, dai falsi idoli di fuga
E sta più volentieri di fronte a mezzo litro di vino
Che all’attendere bruciante di un cammino da cercare.

È impossibile eppure accade
che quelle dita smaniose, quegli occhi veggenti
Vivano unicamente nel mio cuore
Che quella melodia divina metta radici segrete nel mio petto.
Sono immobile e accolgo solamente nello spirito
l’implodere del treno appena giunto,
la scrittura dell’ancestrale e grigio cielo.

Quel bambino felice del rumore appena iniziato sono io
Che cerco sopra le macerie della vita
Il senso sfarfallante di ogni sorriso
– 18/06/2018

Please follow and like us:

Castiglia Maria Concetta

POESIA:Lei lo vedeva così…

Non appena i suoi occhi si posavano su quel corpo sinuoso dalle bianche carni …
Era la creatura più naturale,brulicante ,orgogliosa, limpida …ma,soprattutto bellissima sulla quale mai le era successo di posare gli occhi.
Lo vedeva come un contadino che corre che corre per una campagna piena di spighe di granopallide e mature…
Egli corre…
Con tutta la forza delle sue gambe,
Con tutta la sua disperazione,e,che,ad un tratto si ferma,
Sotto l#039; ombra di un albero dal quale vengono filtrati i raggi del sole.
Ed ad un tratto ,con la sua mano sinistra,strappa un mazzolino di spighe,e,frantumando le al vento…respira chiudendo gli occhi…
Accennando un sorriso di gioia piena. – 18/06/2018

Please follow and like us:

Buonfine Helga

POESIA:”Ti amo” soddisfatta ripeto a me stessa, per il suono semplice e puro di queste parole alle quali solo tu hai saputo dare un significato e per la strana consapevolezza che ho provato nel pronunciarle… – 18/06/2018

Please follow and like us:

Gabriella Guerrisi

POESIA:Capro espiatorio
Quanta amarezza per te uomo non considerato uomo
Quante colpe per il passato che fu e che torna ancora
Quanti errori ancora dobbiamo fare prima ancora di convincerci che non è colpa tua!
Non è colpa tua. É questa la verità!
Non è colpa tua. E non ti persuadere mai!
Non è colpa tua. E non arrenderti mai!
Non arrenderti mai affinché la verità trionfi davanti all#039;artefice del capro espiatorio!
Sei solo un capro espiatorio, non è una colpa essere un ebreo
Non è una colpa avere la pelle di un colore diverso dal bianco
Non esiste la razza ariana
Non esiste l#039;uomo perfetto
Non esiste la superiorità di razza
È l#039;uomo malvagio che si è inventato tutto questo!
Ancora una volta un capro espiatorio!
Io non lo accetto perché sono un uomo pensante!
– 18/06/2018

Please follow and like us:

Rossi Mariarosaria

POESIA:Quiete notturna,
Strascico
Dell#039; eco
Dei
Passi Veloci
Che
Guidano
Verso
La siepe stepposa
Dove,
La tortora
Riposa,
In attesa
Del
Giorno
Che
Illumina
La via
Del
Ritorno . – 18/06/2018

Please follow and like us: