Gabriele Dario

POESIA: La voce cerca l’angolo ultimo,
poi torna
come nelle valli,
ma esausta per i densi fumi respirati,
tanto diversa da sembrare d’altri.
Scruto, tendo, attendo,

ma sono solo, comico allo spegnersi delle
luci dei palchi.

La fabbrica,
lei fabbrica, io unicamente intrattengo la mia
macchina,
proletario senza prole cui è rimasto solo il
nome;
e mentre il millennio va terminando
sospiro e sospingo la leva d’acciaio,
ed essa procrea per prima
come l’Eva d’acciaio,

impedendo a me di farlo.
| sorgente: https://l.facebook.com/ – 18/01/2018

Please follow and like us:

Visani Monica

POESIA: Viaggi di Versi.
Come i grandi scrittori.
Non vinco per soldi
Ma per amore
Viaggi diversi,

I viggi di versi,prendono il volo nelle anime più sofferenti e delicate.
Quando non prendo sonno allora scrivo,volo con la fantasia.
Una poesia,dovrebbe essere scritta di getto,come la tempesta che…implode nel cielo….e poi scende giù come acqua pura in mezzo alle onde del mare.
E i gabbiani tornano a volare,e l’Oceano si placa.
Si vedono luci ombre chiede e scure ,ma quei colori danno pace.Tutto diventa una perfetta natura…. E tutto si Placa.
Le stelle riflettono il loro bagliore…come i miei occhi e il loro splendore…
Scrissero una volta di me…
Dolce notte e grazie dell’opportunità che mi avete sempre dato.Abbiate pazienza.
E io avrò tanta resilienza…spero un bel dì di stare serena.Notte a tutti i sognatori come me. | sorgente: http://m.facebook.com/ – 18/01/2018

Please follow and like us:

PESCI LUCIA

POESIA: Morsi così tanto la vita che dai denti da latte mi ritrovo ora, piena.piena di vizi ingoiati e di virtù soffiate , con il ventre pieno d’animo e la faccia da schiaffi e dietro dietro ho quel sorriso, il sorriso di chi ce  l’ha fatta!!! – 18/01/2018

Please follow and like us:

matteri andrea

POESIA: Schifati dal bello,
fra l’orrido e l’oscuro
l’attrazione fatale mi prende
sotto un albero
sono appeso, impiccato
morirò. | sorgente: https://www.google.it/ – 18/01/2018

Please follow and like us:

De Cesare Marta Giulia

POESIA: Lurida angoscia opaca
ancor mai m’ hai liberata,
ti diverti a darmi istanti di artefatta limpidezza
e sebbene siano rari a me sembrano sì veri.
Mai ho assaggiato tanto amari frutti
come quei cresciuti sui tuoi rami,
mai ho visto strappar fiori
come tu sradichi dal mio giardino i pochi
e più soventi son le volte
in cui credo riuscirai a lasciarmi cicatrice, tagliar anche l#039; ultimo fiore,
di cui m’ero nominata protettrice.
Io però continuo a coltivare
perché il mio giardino incolto ora
so che un giorno finalmente splender
di glicini e fiori di pesco
magnolie e tulipani
ed edera ad avvolgere degli alberi con sì robusto fusto
che con la tua orrida falce
mai proverai più gusto.
| sorgente: https://www.google.de/ – 17/01/2018

Please follow and like us:

Del Mastro Immacolata

POESIA: Sii acqua ..morbida chiara fluttuante leggera e potente.
Piccole gocce nell immenso mare della vita .
Trasparenza di forza
Dissetante ed appagante
Espressione delle tue intime emozioni
Sii goccia , conchiglia del tuo cuore
Tu che riempi il mio corpo
Specchio dei miei occhi appagante sete dell’anima..
Inganni anche l arduo fuoco, privo di colore ma che incontrandolo ,sai farlo tacere…sii acqua. Sempre | sorgente: http://m.facebook.com/ – 17/01/2018

Please follow and like us:

Quaranta Giulia

POESIA: Inchiostro gettato e
penso ancora a te,
nel raccoglimento di
una passeggiata solinga
con l’anima in affanno
che voglia di parlare non ha.
| sorgente: https://cse.google.com/ – 17/01/2018

Please follow and like us:

Lalli Ettore

POESIA: “La stanza di marte”

Gli umori oscillano come la marea
I pensieri giocan coi ricordi
Fanno l’altalena
La rabbia picchia sulle tempie
Lei vuole uscire come le gemme in primavera
Ma è rinchiusa con l’amore nella stessa galera
Fuori sta gelando
Ma fa più freddo dentro
Il cuore spoglio dei sentimenti come un albero in inverno
Pieno di spine come una rosa
Ma duro come una rosa del deserto
Gli occhi neri come il buio
Vuoti come il lutto
Cadono le lacrime come foglie in autunno | sorgente: http://instagram.com/ – 17/01/2018

Please follow and like us:

Napoli Rosario

POESIA: Tenerife
——————–
Saperti in un’oasi
lontana
che sa di palmeti
di acqua cristallina
mossa dal leggero alito
di vento.
Leggere nell’oscurit
dei tuoi occhi
la Luce di un’anima bella
ammantata di un velo di
sommessa tristezza.
Scoprire nel sorriso
abbozzato l’amarezza di un sofferto
stato di vuoto
anelante riempirsi.
Scoprirti nuda
impalpabile e vera
è desiderio
imprescindibile!!
(Rosario Napoli) – 17/01/2018

Please follow and like us: