Andrea Valpreda



POESIA:

Titolo : RN89

Dopo la quotidiana vendetta del sole sfogò la sua rabbia su ogni paracarro .
Vi era luna, ma non per lui .
Sfinì le sue membra per fare ancora un passo , fuse il suo corpo alla terra .
Pianse, gridò ,soffrì,
giurò alle selci che mai più avrebbe mosso la sua ombra .
Pensò , sputò a terra perché non v’era fuoco , quel luogo era un po’ casa ma non del tutto , altrimenti perché , fino a quel momento ?
Riprese la sua strada ma prima sporcò un sasso con la sua anima . – 27/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *