angela giannelli



POESIA: Angela Giannelli presso Auschwitz Memorial / Muzeum Auschwitz.

Se un binario potesse parlare
ne avrebbe di cose da raccontare,
di prigionieri andati a morte
per una conta, per malasorte.
Di uomini e donne con la pelle scura
che immaginano una terra
che non gli fa paura.
Di ragazzi e ragazze pronti a partire
con i bagagli di sempre
e la voglia di avvenire.
Se un binario potesse parlare
direbbe all’uomo: “non disperare,
la soluzione è a portata di mano
usa la memoria per guardare lontano,
se invece ti fermi davanti ad un muro
anche tu, come me, non avrai un futuro”.
Angela Giannelli – 30/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *