Martina Lupi



POESIA: Sorte di un’anima forte

Ti guardo
ed è silenzio.
Parlo a te,
perpetuando a non far voce
a quel silenzio.
Dividi quella mela e mi porgi la mia parte,
m’incanta l’abilità della tua mano
che anche il taglio di lama
rende arte.
E intanto copri le tue carte,
malgrado il desiderio di rimescolarle sia tanto forte.
Ma il buio dei pensieri
ti attanaglia.
Fossi almeno quel cavallo
senza briglia,
ti fermeresti a bere o a riposare,
rallentando per necessit
la corsa alla tua morte.
Avrebbe un senso, almeno,
l’epilogo della tua sorte. – 04/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.