Giuliana Campisi



POESIA: Che desiderio di silenzio
vedo in quelle mani chiuse,
strette strette, per
attutire forse tutto il rumore
che fa l’universo?

– neanche una lacrima tiepida
le fara’ aprire o canto di sirena –

Ed io con gli occhi, come mani gentili,
le accarezzero’ e si apriranno
come petali di un fiore le dita fredde
come ali d’uccello

– polsi verso il cielo
sguardo alla terra –

S’alzera’ una preghiera e restera’
sospesa come nebbia sullo stagno
a sera
– fino al mattino tra il gracidar di rane –
e dita su dita scorrera’ fino a farne
un anello all’infinito.

– 20/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *