Paolo Tocco



POESIA: tu libera
scivola
come le dita
che diventano cera
al tuo viso il suo fiato
al destino i suoi chiodi
alle catene i miei polsi
e il mio sangue
impazzisce

tu libera
scivola
i bambini che diventano ladri
le poesie nelle tasche
le spine nei fianchi
che di fianco la notte
divora
che tutto divora

tu libera
scivola
sopra i fiori di campo
che il giorno soldato
acceca e sfinisce
una linea sugli occhi
che la notte soltanto
divora
perchè tutto divora

tu libera
scivola
danzando le ombre
muovendo i contorni
giocando alla vita
che la notte impazzisce
che il giorno consuma

e tu libera
scivola
correndo ti vedo
scappando ti cerco
restando ci sono
nella notte e nel giorno
divoro
soldati

tu libera
scivola – 21/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *