sergio giovanni mocellin



POESIA: MULIEREM FORTE (Prv. 31,10)

Ti ho conosciuta dai tuoi anni acerbi,
le lacrime con me hai diviso e i canti,
tu sei la “donna forte” dei Proverbi,
colei che è più preziosa dei diamanti.

E come perle, che nemmeno in sogno,
l’amore sono stati e la tua fede,
con te ho saziato intero il mio bisogno,
io prima andavo come chi non vede.

Ho ancora le ferite sulla pelle
d’aver seguito, illuso, ogni cometa;
credevo di additarti io le stelle,
e invece tu sapevi già la meta.

E quando sono stato là, oltre il fiume,
davanti solo la montagna oscura,
sei stata tu a tenere acceso il lume,
e a farmi intravedere la pianura.

Ti sento amica, mia sorella, amante,
custode dei miei intimi segreti,
e nella vita assieme a me viandante
alla scoperta nuova dei pianeti.

Cammineremo con il passo attento
per non restare soli nella via,
lasciando fra di noi danzare il vento
per non coprirti l’ombra con la mia.

E’ dono averti accanto ogni momento,
sentire che il tuo corpo cerca il mio,
e unito a te, sentirmi saramento
del grande dono che ci ha fatto Dio.

– 21/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *