Leonilda Mari



POESIA: Come una tela del Caravaggio
Il mio bambino,ora uomo,mi siede accanto.
il suo volto assorto,
si illumina il suo sorriso alla luce fredda del suo BlackBerry…
E’ la magia di un istante, di una tenerezza mai
perduta tra le pieghe degli anni,e’ l’incanto
di un viaggio che vorremmo non finisse mai – 23/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *