Domenica Marzano



POESIA: Lacrime di pioggia
La pioggia cade veloce,fitta, formando
trasparenti fiumi, portando via i miei
sogni.
Asciugando le lacrime che si perdono
sopra il cuscino, di chi ormai non dorme,
cadendo diventa poesia.
Stringi mi forte quando avrò paura, sono
ricordi pungenti come spine fitte all’anima
che opprime il respiro.
Scriverò il tuo nome tra le pagine di nero
si mischiano si confondono con la nebbia.
Gli occhi e la mente si offusca, mi rende
cieca, ostacola la vista impedendomi
d’intravederti quel biancore luminoso che
ti avvolge, s’ infiltra mio cuore.
Lascia un vuoto incolmabile mamma
te ne sei andata, per questo fuori la
pioggia cade ancora più fitta.
– 01/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *