GIULIA CALFAPIETRO



POESIA: L’OTTAVA NOTA

DOndola ancora il cuore sulla vecchia altalena del giardino
REsta a guardare, a lungo, il giorno che si spegne.
MIrto e salvia riempiono la sera
FA davvero fatica l’anima a riposare.
SOLo il ricordo di ciò che si è vissuto
LAscia sperare che se la solitudine
SI affaccerà curiosa a quella porta
l’ottava nota, col suo canto lieve,
la inviterà a continuare il viaggio.
– 18/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *