Anna Grazia Romagnoli



POESIA: Meravigliosa infanzia
che mi colmavi
di strade da esplorare,
di case diroccate,
di vicoli nascosti…
di tetti e di boschi…
di mammole odorose,
di campi di mimose,
di nicchie di roseti….
E gia’di oro traboccava
di sole la mattina
e di terra e di pioggia
odoravano le mani e le braccia
tra l’erba e i rami.
Corone di foglie
vestivano d’incanto
la fronte mia protesa verso il cielo.
E nel cielo correva
l’immenso senza tempo
e l’acerbo pensiero
e il mistero…
E oggi…..ancora quel candore….
al rosseggiare della sera
io ritrovo nella minuta mano…
e negli occhi….lo stesso esplorare
dei vicoli nascosti d’un tempo.
Forse nel ciel di allora
io gia’vedevo
il volto suo di bimba …..
nel mistero.
Cos’e’, forse, il mistero
se non la vita.
E nella vita di lei
la mia ritrovo.
– 22/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *