Piero Sardo Viscuglia



POESIA: Principe di Roma

Principe romano che mi porti a Roma
visita suadente di resti imperiali
luce di un’era ormai passata
viva nel ricordo di ciò che rimane.
Vedo lustri passati a dipingere gloria
immagino confini sconfinati
la Roma di un tempo, rigogliosa
vivo ogni momento che la attraverso
mi porto indietro nel tempo con la mente
a vivere ciò che l’ha resa eterna.
Tu mio principe mi accompagni
mi mostri gli angoli nascosti, scorci
che a pochi è concesso ammirare
principe di una Roma sopita
risvegli in poche immagini ciò che Era.
– 22/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *