Maurizio Scali



POESIA: Ricordati di vivere

Onde di donne e uomini
verso una meta sbiadita, incomprensibile.
Corse affannose di traguardi inesistenti.
giorni senza notte, amori monchi di baci.
Inseguendo la propria ombra,
dimenticandoci di vivere.
Fermati davanti a un sorriso, alba dell’anima,
ad un bambino che piange
a qualcuno che impreca.
Fermati davanti a te stesso
e respira l’ancestralit√† del tempo
fermo accanto a te.
tutto rallenta di fronte alla nuova pace, al ritmo scandito da te stesso.
anche i fiumi tra gli scogli della ragione,
Anche le piene dell’emozione fra le rive dei sentimenti.
Ferma, fermati e ricordati di vivere. – 31/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *