Michelina GIANNITELLI



POESIA: Vien sera
Stanco il cor che rimira,
nell’orizzonte,
il lontano volo.
Nere appaion le ali
verso le fredde montagne.
Vien sera
il fuggitivo sole,
fra grandi e rossastre nuvole,
si nasconde.
Stanco il cor che rimira
la bellezza della dura
e fredda natura.
Alberi spogli
stecchiti dal gelo.
Vien sera,
dal venticello,accarezzata,
ghiacciata.
Stanco il cor che rimira
solitario,
pien d’angoscia.
Giammai speranze
pone il fato.
Pronta è la notte.
Solo tu,luna,
ti stagli
piena e brillante
nel cielo nero.
Stanco il cor che rimira,
di tristezza ricolmo. – 01/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *