Arno Faravelli



POESIA: AMO IL NERO
Amo il nero traslucido dell’onice
e il fuligginoso buio della notte.
Nei suoi silenzi ovattati,
in armonia con i miei pensieri,
rimiro il fioco riverbero delle stelle,
sparse nell’immensità di un cielo scuro.
Amo l’inchiostro nero di seppia,
il nero delle parole scritte,
il nero delle note sul pentagramma,
il nero di un disegno a carboncino
e il vessillo nero,
simbolo di negazione,
del mio unico credo.
Amo la cupa malinconia
che trasporta sulle sue ali,
volti tanto amati.
Si stagliano indefiniti,
nell’oscurità del ricordo.
È un vetro smerigliato
reso opaco dal tempo
che altera e distorce.
Vorrei tanto baciare quei volti,
ma sono irraggiungibili ed eterei come le stelle.
– 13/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *