Alessandra Santoro



POESIA: Un mondo più povero
Questo bimbo tanto amato
una corte lo ha condannato.
Ancora con noi in vita
non meritava una via di uscita.
Discutiamo sul fine vita
osanniamo chi ha cercato la propria dipartita,
con Charlie, invece, abbiamo fatto finta di niente
immergendo la testa nella sabbia silente.
Siamo in una società propensa alla morte
estranea ad affrontare la cattiva sorte,
incapace di andare contro la logica del profitto e
difendere l’unico e naturale diritto
e cioè quello di una mamma e di un papà di
non spingere il loro piccolo verso l’aldilà.
Triste e vuota è questa societ
retta da una bizzarra civilt
orgogliosa di aver smarrito umanità. – 30/06/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.