Pedemonti Michele



POESIA: Chi era?

Mentre stavo leggendo un libro
ho sentito, fuori, un rumore.
Trattenni il fiato. Un rumore.

Lento, cadenzato,
continuo.
Ho avuto paura.

La fantasia dipinse un ladro,
poi un orchestra di grilli
e ancora l’estate dell’amore,
le finestre aperte,
gli inverni spogli della morte,
il camino fumante.

Chi era?
Improvvisamente il rumore svaní.
L’orologio si fermò.
Mi avevano promesso che non era quella la mia ora!

Forse era il tempo, o forse era Dio,
non poteva essere la morte.
Forse era l’amore.

No, era mia mamma che rientrava.
| sorgente: https://www.google.it/ – 30/01/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *