Caruso Elias



POESIA: Rue D’Aubervilliers

“L’odore acre permea attraverso le grate e su in alto sotto forma di acida pioggia,
Scorgo, affacciato alla finestra, l’inestricabile comportamento umano.

Nei tunnel dove i topi corrono come uomini o il contrario è perpetuo il pensiero di quelli, che, a differenza mia vivono alacremente.

Le marcescenti tube della città trasudano odi e passioni entrambi fecondi.

Tutto si sorregge su di una perfetta imperfezione che rende amabile anche il più terribile degli olezzi e poetica la più semplice delle Rue.” | sorgente: https://l.facebook.com/ – 06/02/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *