Venturelli Maria Laura



POESIA: Riesco a fatica ad uscire da quell’intensa nube di polvere e macerie
Nessuno si è accorto di me perchè sono veloce, il più veloce
È dura credere che al di là del grande mare ci sia un paradiso
Mamma mi ha sempre detto che quando papà tornerà ci porterà lì con lui
Quindi mi siedo sulla spiaggia rossa per aspettarlo,
In lontananza scorgo due grandi gruppi di persone che giocano alla guerra
A me non piace questo gioco
Inizialmente mi divertiva
Ma una volta un pazzo sparando nella mia stessa direzione mi ha quasi colpito
Non so perché tuttI quei grandi col viso protetto dalla Kefiah ci giochino sempre
Mamma dice che lo fanno perché lo hanno letto su qualche scartoffia, ma io non ci credo
Mentre aspetto papà eccone uno
Io provo a dirgli che non ho voglia di giocare
Ma non mi ascolta e bum
Non fa tanto male
Sento di poter volare oltre il grande mare, quello pieno di macchie bianche
Solo per raggiungere pap
Pian piano mi lascio andare
Lo sento, anche se è lontano lo riesco a percepire, è tornato a prendermi.
– 08/03/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.