Spina Ferdinando



POESIA: Incurabile.

Sulle alture dei brividi
post-atmosferici dove calandosi ,
le comete dei sogni e dei desideri
S’ incendiano e le orme
del mio disprezzo si stampano
sulle rive limate del fiume
del pianto eterno ho visto :
la pietra del loro malessere scagliarsi e nei mille cerchi
il volto mio distruggersi!

Ah le monde-Aids!!
È l’incurabile avvenire delle cristalline città di Marte
È il sangue dei sapienti
Che ancor coler
Sulla ricerca sfrenata dei compensi
È il ricordo : sonora lagna
Nitrir di giumenta
Il cuoio e l’aglio
Che non respingevan
La maattia dai corpi chiazzati
Di gruma sanguinolenta;
Eran figli illegittimi di uno squarcio
Iridato in pestilenza.

Oh i carri dei monatti
Che lungo il portentoso maestrale
Trascinavan le coscienze dei relitti
Sotto un’immensa Tunica frale.

Rendez-vous Al grande mausoleo
All’eternità spruzzata di grazia
Dove dipinte in rosso
Violente in viola
Morte fresche anime
In un volo leggero e unanime
Non assunsero Nessun miracolo!! | sorgente: android-app://m.facebook.com – 19/03/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.