NOVELLI TIZIANA



POESIA: PUDORE E IMPUDICIZIA…

Pudore e impudicizia

nelle pieghe delle labbra

carosello sconclusionato di segreti

imbastiti su carta pelle

cenere su un corpo scassato

di una giovinezza che resta in fiore

uso la parola

per imporre limiti al disordine

indecente è la chiarezza della lingua che si fa volontà di non essere incosciente

sussistere nella totale libertà

dell’ io dico io sono

e in atto rivoluzionario bevo come un incubo la luce

un’ ebbrezza di vino smagliante

e traspiro in profusione il cuore in marmellata nell’abisso dei vostri sussurri

e poi con garbo me ne libero ruotando

sputo interruzioni allusive ma tengo per me il balbettante senso

questo lamento nastrino che mi coglie continuamente in fallo

| sorgente: http://www.poetipoesia.com/ – 06/04/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *