Pietro Errante



POESIA: GROVIGLI DI STRADE
Grovigli di strade solitarie
si tuffano nel mare di Triscina
come lunghi segmenti d’asfalto
segnati dai rivoli d’acqua piovana.
Nel mare scosso da lieve scirocco
si scorgono elettriche correnti
sistemi di blu cobalto
sotto un cielo azzurro
sgombro di nuvole e terso.
Radi pescatori con canne e lenze
aspettano pazienti seduti
sulla riva intrisa di spume marine.
Guardano all’orizzonte della vita
che corre ai confini del cielo.
Laggiù un cargo tremolante
si insinua tra i flutti verso occidente,
si rincorrono strepitando
le barche dei pescatori di Selinunte
che portano a riva il pescato
frutto d’una notte di duro lavoro.
L’alba è immensamente dorata
dai raggi del sole d’oriente.

– 13/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *