anna carboni



POESIA: PER un angelo chiamato Mamma
Ho immaginato il PARDISO. MAMMA DOVE TU ORA VIVI.. L. HO IMMAGINATO CON FIORI BIANCHI E COLORATI.. DOVE TU CAMMINAVI IN MEZZO A QUESTO PRATO BELLISSIMO.. ERI CIRCONDATA DA TANTI ANGELI DALLE BIANCHE ALI.E VESTI DORATE.. C. ERA UN SENSO DI PACE.. DOVE NESSUNO SOFFRIVA PIÙ. NON. C. ERANO NE GUERRE POVERTÀ MALATTIIE… MA SOLO TANTE ANIME COME TE CHE ASCOLTSVANO UNA DOLCE MELODIA..UN CSNTO DI PICCOLI UCCELLINI DALLE PIUME COLORATE…HO VISTO .COME ERI FELICE MAMMA ..IL TUO VISO ERA SERENO..QUANDO TI SEI SEDUTA SU QUELLA SEDIA BIANCA.. HAI CHIUSO GLI OCCHI.SI MAMMA.. TI HO IMMAGINATA COSI … SONO TRE SNNI CHE SEI VOLATA VIA CON UN SOFFIO DI VENTO.. ED ORA OGNI GOCCIA DI PIOGGIA CHE CADE SUL MIO VISO.. OGNI LACRIMA. SO CHE SONO LE TUE CAREZZE SILENZIOSE.. E QUANDO IL VENTO MI SFIORA I CAPELLI. SEI TU CHE MI SEI ACCANTO… ORA SO CHE TU N QUEL PRATO CHIAMATO PARADISO SEI FELICE ED IO DA QUAGGIÙ. GUARDERÒ LA STELLA CHE BRILLA DI PIÙ.. QUELLA STELLA SEI TU MAMMA…IL MIO ANGELO CHE VEGLIERÀ SEMPRE SU DI ME .. – 30/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *