Barbara Manzoli



POESIA: Seduta in una stanza buia d’estate, solo uno spiraglio di luce dalla porta socchiusa. Frinio di cicale distanti mi ricordano meriggi d’infanzia, polvere e sole. Mi alzo lentamente allungando la mano, la porta a pochi passi dal sole mi separa, ma resto immobile sopsesa in quell’attimo. – 01/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *