Eugenio Ottavio MONTALTO



POESIA: A mio Padre Celeste (Padre Nostro)

A volte guardo il cielo,
per non dimenticare da
dove vengo.
A volte guardo il mare,
per sentirmi
abbracciato.
A volte guardo la luna,
per non dimenticare che
io, non ho paura.
A volte guardo in giro,
perché mi stai
vicino.
A volte guardo le strade,
deserte e buie, per vederti
vicino a chi soffre.
Per cercarti, sentirti
E prendermi per mano.

Eugenio Ottavio Montalto
– 02/02/2017

Please follow and like us:

1 Comment

  1. Un Vento d’ Amore
    Soffia un Vento d’ Amore dentro di me.
    Soffia e muove le fronde degli alberi; gli uccellini volano in Alto felici nel Cielo.
    Un Cielo Blu, terso.
    Il Sole dolcemente ti Accarezza il volto. Quel volto che bacerei e accarezzerei Sempre, perché emana ..Amore, Emani. .Amore.
    Dolce, soave una Musica suona in me.
    Quella Musica sei Tu: il tuo Cuore e il mio uniti in un’ unica Dolce Melodia.
    Guardo il mare e vedo i tuoi occhi. Mi perdo in questo profondo blu. Perdendomi, ritrovo me stessa. Nel cielo leggo scritto il tuo Nome, il mio: il Nostro. Noi due Insieme. Per Sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *