Luigi Ciocchetti



POESIA:

IL CONTADINO

Sempre si sta

come d’alberi le foglie,

nell’aurea stagione

che di calore tutto avvolge,

oh estate, di vita tenera figurazione,

che tutte le creature illudi,

come foglie, in alto tese

verso il sole maestoso,

che poi saran travolte, accartocciate

dal vento dell’autunno, portate

fino al suolo, dell’autunno sterile.

e solo l’agreste figura del lavorante,

col suo passo antico

e le mani e le gesta sapienti,

teneri virgulti san propiziare,

col loro profumo estatico, lontano,

infondono di vita il desiderio,

in colui che ad essi guarda.

– 21/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *