Gabriele Clementini



POESIA: Ho guardato il mare negli occhi,
il sole era troppo
e bruciava.
Il mondo è vecchio e stanco
ma gira veloce.
Aspettavo.
Poi ho corso seguendo il vento.
Sono caduto.
L’infinito non ha appigli
ti lascia precipitare
e devi solo lasciarti andare.
Mi sono fermato a osservare.
Per il momento può bastare. – 24/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *