Ninetta Catalanotto



POESIA: Una folla di emozioni
Una folla di emozioni invade il mio cuore
Sentimenti contrastanti che mi fanno tornare bambina
E poi all’improvviso riprendo il cammino
Ritorno al presente. Rivedo scene familiari,
i volti tanto amati che ora posso ammirare solo nelle foto.
Mamma, papà, Giuseppe , sapeste quanto mi mancate.
Stasera c’è un silenzio quasi irreale. Ancora non è tardi
Ma dormono tutti nel vicinato
Non un rumore di porta, non una voce; anche la tv tace.
Quante brutte notizie in questi giorni: tanta neve, il terremoto,
poi la valanga che tante persone aveva seppellito.
Alcuni si sono salvati, ma tanti altri solo i corpi morti
Sono stati recuperati. E come se non bastasse,
per i nostri fratelli su in Abbruzzo ancora un incidente
e ancora morti. Sono andati per recuperare un ferito e invece
tutti e sei sono caduti giù con l’elicottero.
Mi consola vedere in quanti sono accorsi
E quanto hanno scavato e cercato senza sosta
Con amore, direi anzi con vera passione,
animati dalla speranza di trovare la vita
Signore perdonami se vengo a interferire ma ora vorrei
Chiederti di dare un po’ di aiuto e un po’ del tuo Amore.
Tieni vicino a te i bimbi che non hanno più i genitori
e quanti han perso parenti, amici e non hanno più
nemmeno un tetto che li ripara.
Donaci di continuare a vivere ed ad amare
E anche se non finiremo di tribolare
Donaci di potere in te riposare.
– 24/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *