Carlo Andrea Piccinno



POESIA: La morte diventa bellissima

Incubi come lame
dileggiano i giorni confusi
che non si riconoscono,
luci ed ombre
tra di loro combattono,
sangue, carne ed ossa
risplendono,
tela, gesso e colla
spumeggiano,
l’ altare impietoso
si nutre della pena,
perche’ le sua forza
non s’ addormenta mai,
sublimata e’ la santitÃ
di chi la vita ha generato,
di chi dallo stesso ventre e’
stato generato,
la morte diventa bellissima,
eterno incontro
tra l’ eterno amato
e l’eterno amante.
– 25/02/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *