Pietro Errante



POESIA: Gela che sorgi sulle vestigia antiche
mi accogli con le tue coste amiche
del mare limpido e lussureggiante
che tanta gioia infonde al viandante.
Sul lungomare dalle spiagge d’oro
corre il pensiero del tuo dolce ristoro
vola la vista alle tue torri zebrate
dal sommo poeta pur celebrate.
Lungi nel mare, isola all’orizzonte,
la piattaforma sembra quasi un ponte
tra la Sicilia terra di fuoco e amore
e l’infinito dell’universo ardore.
– 01/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *