MANOCCHIO DANILO



POESIA: IL SILENZIO DI FOGLIE
Giorni sempre uguali
l’attesa che qualcosa nasca
gli amici veri ma quali
non certo quelli nella tasca…
la luna ocra urlando brucia
arsa da umanità distratta
di nessuno si ha più fiducia
nessuno vince però gratta…
la vita fra caverne di fabbri
su verdi piantagioni d’oppio
nelle locande quando ebbri
ogni sogno vediamo doppio…
dalle profondità del tuo viso
chissà un sorriso estrapoli
una campana all’improvviso
stornella le idee dei popoli…
veleggiano remote leggende
sul cielo nero dietro nuvole
ciascuna di esse comprende
sacre verità intrise da favole…
conoscere richiede troppe fatiche
l’indolenza trionfa al contempo
visitando ruderi di civiltà antiche
siamo stranieri del nostro tempo…
con la natura violata il litigio
s’alza l’ennesimo grattacielo
di continuo sfumata da grigio
la pallida luce di questo cielo…
in un angolo del parco
dove la brina si scioglie
s’apre un piccolo varco
oltre il silenzio di foglie… – 03/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *