Pasquale Daniele



POESIA: L’ALTRA NOTTE ABBIAMO CAMMINATO ANCORA INSIEME …

C’erano strade tutte nostre
da percorrere d’un fiato e,
tutto il tempo per farlo.

Coi tuoi silenzi eloquenti ed i miei passi lenti.
Entrambi,
diretti ancora verso luoghi dimenticati
nel breve volgere di un sorriso.
Insormontabile e rituale argine
ai troppi, mille perché …

Riassaporo
quell’inconsapevole mestizia
di chi non ha fatto in tempo
a svelare il giusto incedere.

Già …
Io non ho mai avuto ritmo
per danzare in armonia con la realtà.
Ho sposato il destino di chi arranca.
Anche nei sogni.

Oggi come ieri, mi appoggio a principì
che non reggono più
e traballano come le mie gambe stanche.
Mi chiedi se ho ancora paura del buio
e, se questo silenzio mi confonde come un tempo
Come quando mi tuffavo in oceani di versi.
In cerca di sirene e utopie …
Per stordire
il senso di giorni sempre uguali.

Sulle nuvole con te,
il mio passo ora diventa leggero ma,
perché non distinguo la mia vita
da quella di chiunque altro?
Perché resta grigia
come quella di chi abbraccia stanco
la resa all’omologazione
nel rito triste del quotidiano sopravvivere?

Mi giro verso te ma,
non ci sei.

Pasquale Daniele
da “Versi Dispersi” (Raccolta mai pubblicata) – 11/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *