Giulia Salvadeo



POESIA: REALTÀ UMANA
VORTICE INCOSCIENTE
Nell’oblio
di una società prestampata
sta l’uomo
che ha rassegnato le proprie dimissioni
all’intelletto.
Nel buio
di una coscienza collettiva
l’io naturale
ha tralasciato
la propria incoscienza.
Chi sbaglia paga
o chi paga
non sbaglia.
Non sbaglia
nel mondo che l’uomo
ha creato
per arricchire sé stesso
nascondendo le proprie virtù
e lasciandosi cadere
nel baratro dell’ignoranza.
Curerà l uomo
questo degeneramento di massa?
Riuscirà ad aprire la mente
e ad accogliere
l’importanza della conoscenza
senza abbandonarsi
a ciò che gli viene propinato come
giustizia e risoluzione?
– 15/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *