Giorgio Datseris



POESIA: IL DUETTO
Lui ha bussato alla sua porta,forte,
nessuna risposta, solo silenzio;
Lei gli ha chiesto di scavare un pozzo,
nel suo giardino fiorito;
Lui si è disperso nei meandri dell’acqua,
sotto terra;
Lei gli ha chiesto di potare la cima del suo albero,
l’albero più bello;
Lui è volato via con gli uccelli colorati;
Lei lo chiamò con voce forte e rauca, ritorna!
Lui diventò un gatto nero, senza padrone;
Lei ora piange, lo chiama, lo cerca. gli lascia da mangiare,
ogni giorno, fuori dalla sua finestra;
Lui ha perso l’anima per una nuvola rossa, fuggente,
vista per poco tempo, un attimo,
all’orizzonte azzurro, sopra il mare blu;
Lei ora è chiusa nella sua giacca rossa,
i capelli pieni di neve bianchissima;
Lui vive nella sua grotta fuori dal tempo,
sogna, sogna ancora a occhi aperti,
cerca ancora la coppa d’oro dell’eternità.
– 18/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *