raimodno masu



POESIA: è
in una voce dal profumo di giardini
e d’arancio il colore,
il profumo amaro per esaltare le essenze
si riconobbe
nelle giovani strade
che portiamo dentro
come arpione per l’ultimo arrembaggio
volere dei pesi le due misure
materia e l’altra materia che governa
a nostra insaputa
e volontà conosce
nascondendo ragioni che solo ago
che segna del tronco crepa e ragione di vita
e non scomoda un dio
per evitarne le ire
o gli istinti di
vendicativo eccesso
“-canta un bambino, nel mio ventre
forse è solo paura di una solitudine sempre sperata-
Gli incise sul collo un paio di iniziali, giusto per farle capire che quella sera, per un paio d’ore,
avrebbe soffocato quel pianto tribale che dalle costole sale su fino alla lingua
…in comprensione con il battito del cielo ed il cantico di un rumore acerbo” – 19/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *