Michela Carannante



POESIA:

POESIA DELLA BASSA PRESSIONE
Colma di pensieri e di ingiuste calunie, colma di gioie inclini al fuoco di paglia,il mio Cupido varca la soglia e volge ad un viaggio al contrario.
Parte e torna indietro,si infrange contro i ricordi e abbandona un presente ammuffito.
Incontra la tua mano che nascosta da lontano
mi abbracciava il cuore e mi diceva:
” Amore non temere, manca poco in quel bicchiere”.
Il bicchiere si vuotava,l’amore si voltava ed il ricordo sbiadiva.
“Amore voglio te, non pensare in quel senso”
e Cupido raccolta la bisaccia gli chiudeva la porta in faccia.
Il viaggio si raddrizza ,Cupido cambia strada.
“E’ ora di svegliarsi i tempi sono giusti per cominciare a vivere, è ora di sgualcire le sottovesti e temere il peggio.”
Pace ai sensi e disgusti ai rimproveri.
– 23/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *