Augusto De Panfilis



POESIA: Arriva la notte
Il mare svanisce
Una sigaretta e ascoltare il pianto
Di chi non ha pace
Il vuoto sotto le stelle di chi ascolta
Guardando passare i treni che non dormono mai
L’uomo stanco non ode nulla
L’uomo che sa tutto della vita
Che non ha le parole e sa tutto dei giorni
In cui nulla accadrÃ
Domani vorrebbe solo dormire
Lentamente si avvicina la pipa
Accanto troppi ricordi si lasciano
Trasportare da giorni dove il respiro acceso sparge brandelli
Le amarezze trascorse sono accanto
Tanto inutili quanto cariche di nostalgia
Avvampa un fremito e il terreno pare sorridere al cielo
Né voci né sguardi lasceranno il letto
Un ombra sul volto stupito entra lentamente e la notte è più fredda.
Augusto De Panfilis

– 26/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *