Sharon Gentilin



POESIA: La mia mente vola..La mia mente torna a quegli anni dove tutto era magico, dove tutto era da assaporare fino in fondo ma io non riuscii a fare questo..Così ti ricordo..Con quegli occhi verdi dove capivo ogni tua emozione. .Ogni tuo dolore devastante, ricordo i tuoi bei capelli biondi, morbidi che io adoravo, ricordo le tue tenere mani quando da piccola mi accarezzavi dolcemente e mi facevi stare in paradiso.
Un brutto giorno tutto questo di te si spense e ti ritrovai stesa in un letto d’ ospedale, mi guardavi e scendevano lacrime dal tuo dolce viso ormai solo triste e non più sorridente e pieno di vita come un tempo.
Io ti ricordo a correre con me su prati verdi, a raccogliere margherite. .Non potrò mai perdonarmi per tutto il dolore che ti procurai..ero giovane e stupida e non mi rendevo conto che stavo per perderti per sempre.
Eppure tu ancora m’ amavi , ancora il mio nome chiamavi, mi volevi vicino a te e io preda dal mio puro egoismo me ne stavo tra le mie avventure non pensando che la tua ora stava per arrivare.
Troppo tardi mi accorsi del tuo forte dolore, e quel giorno arrivò, subito corsi da te ma non mi potesti più vedere, eri stesa e immobile, chiara come la luna e fredda come la neve, il profumo dei fiori ti avvolse.
Tra le mani la nostra foto tenevi e per l’ Eternità sarà con te.
Io non ebbi più parole, solo lacrime amare scesero dal mio viso, dentro un muro ti misero e li capii veramente che non avrei più potuto vederti ne sentire la tua voce..ormai era finita.
Mamma la vita è stata fantastica con te, in giorno torneremo di nuovo a correre insieme tra i prati del cielo infinito. – 26/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *