Elisabetta Pizzetti



POESIA: Sono qui, con le amiche del canto,
a ricordare te.
La nostalgia è un cane cattivo:
ringhia forte e lascia ferite.
Nel sogno ti ritrovo, lontana,
persa fra verdi e folte fronde.
L’albero ti innalza e culla,
il suo abbraccio t’accoglie,
con tenerezza la testa poggi
nel fitto dei rami
le braccia ad incrociar
la protettiva stretta.
La tua nudità trasparente
si fonde in luci di clorofilla.
Verde l’albero della vita
mosso da un requiem antico.
Respirando pace scivolo,
dal sogno al ricordo,
attimi di vita materici,
oltre la barriera del tempo.
S’incrina la tua maschera d’alterigia
al mio riso amico,
mai soddisfatta la tua ansia di capirmi.
Percepisco il tuo sguardo chiaro
ad accarezzare il mio profilo
“girati” dicesti
“mostra il tuo lato bello”
e questo cercavi con ostinazione
frugando fra giustificazioni e dolori,
nel corpo e nella mente d’altri.
Dicevi d’ammirare il mio coraggio
ed io che non ne avevo
il tuo agognavo,
in un mutuo soccorso di pensieri.
Sono qui,
con le amiche del canto,
in un limbo deserto da castighi,
a ricordare te.
– 28/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *