Giulio Mariani



POESIA: DONNA
Candida come la neve che sciogliendosi scende come acqua limpida tra venature ombrate di monti imponenti.
Donna, fragile come piuma, cullata dal vento e poggiata soavemente su terra fertile, pronta ad accogliere semi d’ogni tipo per dar frutti d’immensa genuinità e splendore.
Oh! Candida creatura che al sol tuo sospirar, profumi ciò che ti circonda, sei la luce del cuore, la luce della mente, sei luce di ciò che luce non potrà mai essere.
Ogni tuo fare, è una nota di violino che vaga in terre sconosciute rendendole paradisi sperduti, da non poter raggiungere se non con te.
Ogni parte del tuo corpo è un luogo da scoprire, da esplorare senza limite alcuno.
Donna, fonte inesauribile di vita, gioia e dolore che in un’ infinita danza l’uno prevale all’altro senza alcun vincitore, con il tuo soave canto, fai di un animo frustrato, un campo di variopinti colori che insieme lodano ed esaltano il tuo morbito corpo fatto di curve delicate e non, che si intrecciano nell’infinito statuario dell’essere infinitamente donna.
Sei l’essensa della vita, sei vita di tutti i sogni ed i sogni della vita, sono fatti di Te. – 01/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *