Maddalena Lamenza



POESIA: Pensieri 24-08-2000. Voci sommesse infrangono senza posa sulle sagome scure dei tigli giganti , carichi di anni e di rami , nel plenilunio dell estate morente < ho sonno e non posso dormire ! Ho fame e non posso cibarmi! Ho sete! Acqua per la mia gola riarsa > . È L acqua, come sempre, pura cristallina , trasparente, unica alternativa al proibito , si accosta alle labbra ormai esangui . Dalle finestre spalancate sull afa notturna escono allo scoperto pensieri, speranze, paure: si scontrano e già si confondono , per poi disperdersi nella soffusa luce dei lampioni , che puntano l’ occhio sull asfalto deserto o nelle nitide stanze : qui un vecchio respira a fatica , là un giovane ha il capo riverso sul bianco cuscino , qui É nata una vita da poco, lá , invece, si è spenta per sempre . Magda Lamenza – 02/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *