Giannino pace



POESIA: Erano scogli le luci
Rincorresti su fremiti d’acqua
in una scia argentata la luna;
d’infinito cercasti ov’ei nacque
ma trovasti l’inizio alla cruna.° (ritornando al punto di partenza)
Nella vita ti ponesti una meta
toccare la linea all’orizzonte;
tra cielo e terra lì s’è negata
che posto t’avea il suo confine.
Quanto giovine eri quel tempo
che il mondo avresti cambiato,
però gridasti ai mulini a vento
e sol adesso ti scopri sconfitto.
Se dell’eco non seguisti le voci
da che ripete parole non sue,
erano pur scogli nascosti le luci
che t’infransero i sogni di eroe.
Mari e monti hai attraversato
aride terre, di deserti le dune,
per tutta la vita ti sei cercato
per trovarti poi vinto alla fine.
Giannyno – 12/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *