Patrizio Luciano Bianchini



POESIA: Immagini di guerra:
Fischia il cielo mentre la polvere copre l’orizzonte
Il fuoco è arrivato senza preavviso, prepotente
D’Improvviso il silenzio è gelato da un grido disumano
La paura come fumo penetra dappertutto
C’era un padre in quella stanza con il suo neonato…
Scoppiano i vetri, crolla il pavimento e tutto è distrutto
La terra trema e vorrebbe scappare anch’essa
L’edificio si frantuma sotto gli occhi innocenti e con lui l’Intera citt
In men che non si dica le macerie diventano tombe
L’unico riparo dai mitra sono le mani a tappar le orecchie
Poi tutto finisce, il fuoco fa ritorno portando con se i suoi trofei,
Un migliaio di anime in cambio della pace che prima aveva sottratto.
La paura si dissolve lasciando il suo posto al dolore
Anche le piccole anime innocenti sono coperte dal sangue
Le lacrime di una madre scendono giù fino al cuore
La guerra ha appena portato via la vita, i sogni e le speranze. – 18/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *