giuseppe pandolfi



POESIA: Vorrei tanto esser un tuo capello

Vorrei tanto esser un tuo capello
Non un capello caduto con l’ultima spazzolata
Non un capello volato via con l’ultimo utilizzo del phon
Non un capello che ha navigato sul piatto doccia con l’ultimo risciacquo
Non un capello, che diventato bianco, vorresti nascondere e colorare
Non un capello, che diventato bianco, la gente intorno a te vorrebbe tirare
Vorrei essere quel capello ,
il quale si aggroviglia attorno alle tue dita per giocarci
il quale non hai mai colorato affinchè potesse mantenere la sua personalit
il quale tu riempi di balsamo perché la sua cura per te è importante
il quale, una volta diventato bianco, ti regala fascino
il quale, una volta diventato bianco, ti è sempre stato fedele ed accanto

Giuseppe Pandolfi – 19/04/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.