Gianmario Gatti



POESIA: NOTTE INGRATA

Al volgere della sera, quando la notte s’avvicina e il buio ti strappa dal cuor l’amore,
avvolgendo d’un freddo manto l’anima,
gli occhi prima e le mani poi, cercano tra le stelle il brillare degli occhi suoi,
il sorriso sulle sue labbra e il calore dei suoi abbracci.
Oh…notte ingrata, che del suo amore tutto mi hai rubato,
fai ammenda….perchè l’anima mia si perderà nella tua fredda e oscura tristezza,
e darà di nuovo luce alle tenebre, calore ai cuori e ritroverà la perduta via!

– 31/08/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *