Spadacini Gabriele



POESIA: RESPIRO

Dolce Sera aspra.
Ti prendi ciò che ero e
restituisci ciò sono, con te.
Guarda il silenzio e ascolta il vuoto
dei tuoi sospiri infiniti.
Fresca e così calorosa ti ritrovo,
ancora una volta non ti volti.
Difatti ti sento e il nostalgico acquietarsi
dei miei frastuoni fa un passo avanti.
Solo il silenzio del tuo bisbigliare mi culla.
Niente più. | sorgente: https://www.google.it/ – 06/02/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *