Andreassi Quetti Massimo



POESIA: Siamo circondati da
cose inutili
persone inutili
idee malsane
voglia di primeggiare
e la costante consapevolezza
di essere migliori
della propria immagine
riflessa nello specchio.
Avremmo bisogno di più silenzio
per capire chi siamo realmente
per scoprire chi non siamo
e per mettere insieme i pezzi
di una vita passata ad aspettare
che tutto ruoti per il verso giusto.
Ora
qui adesso
mi sento come in un allevamento di mucche
qualcuna in attesa del macello
separate da steccati
a ruminare e rimuginare
inconsapevoli del proprio destino.
L#039;era industriale ci ha reso uguali
e troppo diversi
per avere ideali comuni,
viviamo sopra la terra
ma sovrastati dalle stelle
e tanto basta
per sentirci piccoli piccoli
ma grandi
di fronte alla mirabilissima fica dell#039;universo. | sorgente: https://form.jotformeu.com/pagine/bando-poesia – 13/02/2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *