Antonio Castiello



POESIA: La Speranza
Peppiniello, seduto su lo scoglio sta guardando il mare, mentre la tristezza gli bagna gli occhi e l’ansia lo fa sospirare.
Peppiniello è arrabbiato, e si domanda, “perché chi è onesto è calpestato?” “un buffone un comico, cosa può mai fare?” Avvilito, va verso casa, dando le spalle al mare.
Giannino, appoggia gli occhiali dalle lenti tonde sulla scrivania, si asciuga gli occhi, mentre il suo cuore è in agonia.
Giannino è arrabbiato, e si domanda “perché chi è onesto è calpestato?” “un filosofo un programmatore, cosa può mai fare?” Avvilito, lentamente riprende a sognare.
Ma, il fuoco della giustizia, che da sempre arde in loro, non si spense quella sera, e si misero a lavoro: con L’ausilio di una rete, che nessuno può spezzare, hanno infranto una parete, per non farci più ingannare.
Ora, siamo tanti è arrabbiati, l’onesto è sempre calpestato, ma Peppiniello e Giannino, qualcosa hanno cambiato, hanno dato un nome alla speranza: “Movimento 5 Stelle”.
– 13/01/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *